Skip to main content

Il Piano di Azione Triennale (PTA) rappresenta il documento programmatico attraverso il quale i Cluster Tecnologici Nazionali definiscono le attività da svolgere e le relative modalità operative.

Il Piano di Azione di TICHE prende le mosse da un’articolata analisi del contesto nazionale e del posizionamento dell’Italia nel panorama competitivo globale in tutti i settori creativi e produttivi connessi con il Patrimonio Culturale: il settore privato, le istituzioni pubbliche, le attività di ricerca e sviluppo, il ruolo delle aziende del terzo settore.

Le raccomandazioni per lo sviluppo del Patrimonio Culturale partono da queste analisi per realizzare un numero limitato di obiettivi da raggiungere e azioni da realizzare. Un Gruppo di Esperti formato da ottanta autorevoli rappresentanti sia del mondo degli enti e delle aziende pubbliche, sia delle organizzazioni private, ha definito le traiettorie tecnologiche di sviluppo per il Patrimonio Culturale, come individuate dal Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione TICHE. Per ciascuna traiettoria ha descritto i principali campi di ricerca e di applicazione, le Università e gli altri Enti Pubblici di Ricerca (EPR) dove le attività scientifiche sono realizzate, le imprese che animano il settore o i settori tecnologici di riferimento e gli altri portatori di interesse. È stata realizzata inoltre un’attività di roadmapping che illustra, per ogni traiettoria, i campi di ricerca e tecnologici che mostrano le maggiori probabilità e necessità di sviluppo nel medio-lungo termine.

La seconda parte del Piano d’Azione descrive le attività che la Fondazione TICHE ha scelto di realizzare per fornire supporto alla realizzazione delle roadmap tecnologiche, e le azioni necessarie alla creazione di una comunità di ricerca scientifica e industriale coesa all’interno del settore. Il Piano triennale si conclude con una specifica sezione di analisi e di azioni specificamente destinate alle regioni del Mezzogiorno.